vENETO.IMPRENDITORIA.FEMMINILEAgevolazione riservata alle PMI industriali, artigiane, turistiche, commerciali e di servizi, che siano in attività o attivarsi entro la richiesta di erogazione dell’agevolazione.

Possono beneficiare delle agevolazioni per l’imprenditoria femminile le PMI sia imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno 2 anni, oppure società, anche di tipo cooperativo, i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il 51% di proprietà di donne.

Le sedi operative oggetto dell’investimento devono essere ubicate nel territorio della Regione del Veneto.

E' previsto un contributo in conto capitale (15%) e un Finanziamento agevolato (85%). Massimo 100.000 euro.

MISURA APERTA: PROCEDURA “A SPORTELLO. Richiedi informazioni

Logo Italia Contributi

Richiedi un Appuntamento a Milano

Richiedi un appuntamento in altre città

Richiedi informazioni

Sei un Commercialista? Collabora con noi​

 

DGR n. 2216 del 3 dicembre 2013 (BUR n. 113 del 24 dicembre 2013)

“Disposizioni Operative Uniche per lo sviluppo del Sistema Produttivo Veneto”

SCHEDA RIEPILOGATIVA

BENEFICIARI

Soggetti finanziabili


PMI industriali, artigiane, turistiche, commerciali e di servizi

CONDIZIONI

  • Le PMI devono essere in attività o attivarsi entro la richiesta di erogazione dell’agevolazione;
  • Le PMI devono essere finanziariamente ed economicamente sane, ossia deve risultare positiva la valutazione – sulla base della consistenza patrimoniale, della redditività e della capacità gestionale – sulla possibilità di far fronte, secondo le scadenze previste e tenuto conto degli impegni assunti, agli impegni finanziari derivanti dall’operazione per la quale viene richiesta l’ammissione ai benefici del Fondo.

ESCLUSIONI

  • Non possono fruire delle agevolazioni le imprese per le quali sussistano cause di decadenza, di sospensione o di divieto di cui all’art. 10 della L. 31 maggio 1965, n. 575
  • ovvero emergano elementi relativi a tentativi di infiltrazione mafiosa di cui all’art. 4 del D.Lgs 8 agosto 1994, n. 490.

  • Non possono altresì fruire delle agevolazioni le imprese che si trovino in stato di liquidazione volontaria o che siano sottoposte a procedura concorsuale o, ancora, che siano classificabili “in difficoltà” ai sensi della Comunicazione della Commissione 2004/C 244/02, pubblicata in GUCE del 1° ottobre 2004, n. 244.

Non è considerata impresa in difficoltà l’impresa costituita da meno di tre anni, a meno che non sia stata aperta nei suoi confronti una procedura concorsuale per insolvenza.

CARATTERISTICHE


Possono beneficiare delle agevolazioni per l’imprenditoria femminile le PMI in possesso dei requisiti sopra  specificati ed aventi inoltre le seguenti caratteristiche:


Imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno 2 anni;


Società, anche di tipo cooperativo, i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno
due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per
almeno il 51% di proprietà di donne.


Tali requisiti devono:


a) sussistere al momento della costituzione dell'impresa, se si tratta di nuova impresa;

b) sussistere da almeno sei mesi anteriori alla richiesta di ammissione alle agevolazioni, se si tratta di impresa già esistente;

c) permanere nei primi cinque anni dalla data di ammissione alle agevolazioni e comunque per tutta la durata dell’operazione agevolata, se superiore, a pena di revoca.


Possono essere ammesse alle agevolazioni le PMI già attive e quelle che intendono attivarsi nel territorio della Regione del Veneto.

Queste ultime dovranno risultare attive al momento della richiesta di erogazione dell’operazione agevolata concessa.


Sono ammissibili alle agevolazioni le PMI operanti nei settori di seguito specificati
(rif. classificazione ATECO 2007).

  • L.R. 18 gennaio 1999, n. 1:
    PMI operanti nei seguenti settori: E38, G, H52.29, H53.20, I56, J59, J60.10, J60.20, J62, K66, L68, M69, M70, M71, M73, M74.20, M74.30, N77, N78, N79, N80, N81, N82, P85, R90.02, R92, R93, S95, S96.

  • L.R. 20 gennaio 2000, n. 1:
    PMI operanti nei seguenti settori: I.55.20.5, J63.91, Q87, Q88, R90.03, R91

  • L.R. 9 febbraio 2001, n. 5:
    PMI operanti nei seguenti settori: C, D, E, F, H, J, M72, A01.61

  • L.R. 17 gennaio 2002, n. 2:
    PMI artigiane di tutti i settori

  • L.R. 4 novembre 2002, n. 33:
    PMI che gestiscono direttamente strutture turistiche

Le sedi operative oggetto dell’investimento devono essere ubicate nel territorio della Regione del
Veneto.


Per le PMI del Settore Turistico, in particolare, gli investimenti possono essere riferiti esclusivamente
alle strutture ammissibili ai sensi della LR n. 33/2002, ovvero:

  • Strutture ricettive alberghiere:
    (art. 22, LR n. 33/2002): alberghi (comprese residenze d'epoca alberghiere), motel, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere;

  • Strutture ricettive extralberghiere:
    (art. 25, LR n. 33/2002): esercizi di affittacamere, attività ricettive in esercizi di ristorazione, attività ricettive a conduzione familiare - bed & breakfast, unità abitative ammobiliate ad uso turistico, strutture ricettive - residence, attività ricettive in residenze rurali, case per ferie, ostelli per la gioventù, foresterie per turisti, case religiose di ospitalità, centri soggiorno studi, residenze d'epoca extralberghiere, rifugi escursionistici, rifugi alpini;

  • Strutture ricettive all’aperto:
    (art. 28, LR n. 33/2002): villaggi turistici, campeggi;

  • Altre strutture ammissibili:
    stabilimenti balneari, impianti di risalita, parchi divertimento e altre strutture nelle quali sono esercitate le attività codificate dall’Istituto nazionale di statistica correlate al settore turismo e rette a regime di piccola e media impresa, come elencate nell’allegato U della LR n. 33/2002.

INVESTIMENTI ED ALTRE TIPOLOGIE AGEVOLABILI


INIZIATIVE FINALIZZATE ALLA REALIZZAZIONE DI INVESTIMENTI

 

 SPESE AMMESSE

Investimenti immobiliari:

  • Acquisto, ristrutturazione, rinnovo, trasformazione, ampliamento ed adeguamento dei locali adibiti o da adibire all’esercizio dell’attività.

  • Acquisto di terreni funzionali alla realizzazione di interventi di ampliamento dei locali adibiti o da adibire all’esercizio dell’attività.

Investimenti mobiliari:

  • Acquisto di impianti produttivi macchinari, attrezzature e hardware.
  • Acquisto di arredi.
  • Realizzazione / adeguamento di impianti tecnologici.
  • Acquisto di automezzi targati e natanti ad esclusivo uso aziendale.

Immobilizzazioni immateriali

  • Spese connesse a: registrazione e acquisto di diritti di brevetto; sviluppo software, acquisto licenze software, riconoscimento di marchi di prodotto, acquisizione di know-how e conoscenze tecniche non brevettate.


Spese tecniche:

 

  • Spese di direzione lavori, studi, progettazioni, consulenze affidati all’esterno, connessi con il programma di investimento, e finalizzati anche ad iniziative di commercializzazione e promozione nonché all’ottenimento di certificazioni di qualità.

Tutti i costi devono avere carattere di oneri pluriennali (costi ammortizzabili) e come tali devono essere contabilizzati.

I beni il cui acquisto è oggetto di agevolazione non potranno essere ceduti o dismessi per l’intera durata dell’operazione agevolata.

SPESE ESCLUSE


Non sono ammissibili le spese inerenti servizi continuativi o periodici connessi al normale
funzionamento dell’impresa o al mantenimento delle certificazioni già acquisite.

CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE OPERAZIONI

Operazioni in forma mista così composte:

  • Contributo in conto capitale (15%)

  • Finanziamento agevolato (85%)

 

COPERTURA

Copertura massima 100% dell’investimento ammesso

IMPORTO MASSIMO

min € 20.000,00

max € 100.000,00

DURATA

Operazioni “immobiliari” min 36 mesi - max 120 mesi

Operazioni “miste” min 36 mesi - max 84 mesi

Operazioni “dotazionali” min 36 mesi - max 60 mesi

PREAMMORTAMENTO


Operazioni “immobiliari” max 24 mesi

Operazioni “miste” e “dotazionali” max 12 mesi

 

REGIMI DI AIUTO

 
L’ammissione alle agevolazioni può essere richiesta esclusivamente nell’ambito del Regolamento “de minimis”,


L’ammissione alle agevolazioni non esclude per i Beneficiari l’accesso ad altre agevolazioni


MISURA DELL’AGEVOLAZIONE
(in termini di ESL)


Regolamento (UE) n. 1407/2013 e s.m. “de minimis”

MAX 200.000 Euro nell’arco di tre esercizi finanziari consecutivi

(MAX 100.000 Euro per le PMI attive nel settore del trasporto su strada)


Regolamento (CE) n. 875/2007 e s.m. “de minimis pesca”
MAX 30.000 Euro nell’arco di tre esercizi finanziari consecutivi

DOMANDA

Presentazione della domanda


Termine Le domande di agevolazione possono essere presentate continuativamente, essendo
l’agevolazione “a sportello” (art. 5, D.Lgs n.123/1998).

La domanda va presentata esclusivamente in modalità informatica.

 

MAGGIORI INFORMAZIONI

RICHIEDI


FINANZIAMENTI DA PRIVATI

FINANZIAMENTI PRIVATI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA' E PER INVESTIMENTI: FINO A € 500.000 per le micro, piccole, medie impre

nuovi finanziamenti agevolati 2019 PER LIQUIDITà E INVESTIMENTI

PRE-FATTIBILITA' GRATUITA

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

FINANZIAMENTI AGEVOLATI

VENETO FINANZIAMENTI AGEVOLATI A PMI INDUSTRIA ARTIGIANATO COMMERCIO E SERVIZI

VUOI UN APPUNTAMENTO PER CONSULENZA PROFESSIONALE?

FINANZIAMENTO SU ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVE IMPRESE

VENETO NUOVE IMPRESE

PRESTITO PER SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

CERCA

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO.2017.250

VOUCHER DIGITALIZZAZIONE DELLE PMI

mise voucher digitalizzazione pmi

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

ACCOGLIENZA MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

Ministero.Interno.Prima.Accoglienza.MinoriStranieri.Non.Accompagnati 2017

AZIENDE VITTIME DI MANCATI PAGAMENTI

finanziameti.alle.pmi.vittime.di.mancati.pagamenti

FONDI BEI PER LE IMPRESE 2018

FINANZIAMENTI FONDI BEI 2018 PER LE PMI

Finanziamenti agevolati alle imprese del settore turismo

VENETO FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE DEL SETTORE TURISMO

NUOVI CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0

NO PROFIT ONLUS ECONOMIA SOCIALE

MISE ECONOMIA SOCIALE

SMART & START ITALIA

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2017 2018

SELFIEMPLOYEMENT

SELFIEMPLOIEMENT aprile 2017

BANDI EUROPEI, SME Instrument di Horizon 2020

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

promozione dell'export

veneto promozione export

FONDI BEI

FONDI.BEI.2017

PSR VENETO: NUOVE MISURE APERTE

veneto psr 2017

Veneto: POR Programma Operativo Regionale

por

Veneto: F.A.R.E.

veneto.fare

Iscriviti alla Newsletter gratuita

Maggiori informazioni

RICHIEDI INFORMAZIONI

 

CERCA

Iscriviti alla Newsletter gratuita

NUOVA SABATINI TER

FONDI EUROPEI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE
fino a 12.500.000 euro

FONDI BEI

FONDI.BEI

PER LE IMPRESE ITALIANE

CHIEDI INFORMAZIONI

 

PSR Piano di Sviluppo Rurale

VENETO.PSR 250

Internazionalizzazione: Programmi di inserimento sui mercati esteri

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI

START UP NUOVE IMPRESE

finanziamenti a tasso zero

fino a 1.500.000

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA.250

Chiedi informazioni

 

Ismea: Subentro e Ampliamento in Agricoltura

INTERREG ITALIA-SLOVENIA 2014-2020

interreg.italia.slovenia.250

Iscriviti alla Newsletter gratuita

Iscriviti alla Newsletter gratuita

Maggiori informazioni

PARTNER

INFORMAZIONI

MOSTRA AGEVOLAZIONI VIGENTI NAZIONALI

VISITA ITALIA CONTRIBUTI

VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER ALTRE REGIONI?

logobisbordino.250

CLICCA E VEDI LE ALTRE REGIONI

Maggiori informazioni

RICHIEDI INFORMAZIONI

 

Iscriviti alla Newsletter gratuita