VENETO.PSR.MISURA.641.Energia.rinnovabileVeneto, Psr 2014-2020, aperta la presentazione delle domande di aiuto per il tipo d'intervento 6.4.1 "Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole", Aiuti per produzione e vendita di energia rinnovabile.
FINALITA': il bando sostiene gli investimenti finalizzati alla diversificazione delle attività e delle funzioni svolte dall'impresa agricola in attività extra agricole, finanziando, in particolare, le attività rivolte alla creazione o ampliamento delle multifunzionalità dell'impresa agricola per la produzione, finalizzata alla vendita, di energia derivante da fonti rinnovabili ed ottenuta impiegando prevalentemente reflui zootecnici.

BENEFICIARI: imprenditori agricoli che siano in possesso dei seguenti requisiti: 1. essere iscritti nel Registro Imprese presso la CCIAA; 2. condurre l'UTE ubicata nel territorio regionale oggetto dell'intervento; 3. essere imprenditore agricolo in classe OTE;  4. rispettare le condizioni previste dal regolamento (UE) n. 1407/2013 in tema di controllo del
massimale degli aiuti concedibili nell'arco di tre esercizi finanziari e del cumulo degli aiuti concessi a norma di altri regolamenti soggetti al de minimis.
INTERVENTI AMMISSIBILI:
a. costruzione, ristrutturazione di impianti per la produzione e la vendita di energia;b. acquisto o sviluppo di programmi informatici.
CONTRIBUTI: A) Costruzione, ristrutturazione impianti Zone montane: 50%, Altre zone: 40% - B) Acquisto o sviluppo di programmi informatici Zone montane: 45%, Altre zone: 35%.
IMPORTO MINIMO: L’importo minimo di spesa ammissibile per domanda è pari a 8.000,00 € nelle zone montane e a 15.000,00 € nelle altre zone.
DOMANDA: La domanda di aiuto deve essere presentata entro il 10 novembre 2016.

Chiedi Informazioni


VENETO PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-2020

Logo

Richiedi un appuntamento a Venezia

Richiedi un appuntamento a Milano

Richiedi un appuntamento in altre città

Richiedi informazioni

Sei un Commercialista? Collabora con noi​


PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER IL VENETO 2014-2020

BANDO PUBBLICO REG UE 1305/2013, ART. 19 COMMA 1 LETTERA B

  • codice misura 6 Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese codice sottomisura
  • 6.4 Sostegno agli investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole codice tipo intervento
  • 6.4.1 Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole

FINALITA'

Il Bando sostiene gli investimenti finalizzati alla diversificazione delle attività e delle funzioni svolte dall’impresa agricola in attività extra agricole.

  • Lo sviluppo della multifunzionalità delle imprese agricole e la possibilità di indirizzarne l’operatività verso attività non agricole con il progressivo ampliamento delle funzioni permette il miglioramento della redditività, il mantenimento ed il consolidamento della funzione di presidio e di integrazione socioeconomica nell’ambito di tutto il territorio regionale, soprattutto nelle aree più fragili e marginali.
  • Pertanto le attività finanziate dal bando sono rivolte alla creazione o ampliamento delle multifunzionalità dell’impresa agricola per la produzione, finalizzata alla vendita, di energia derivante da fonti rinnovabili ed ottenuta impiegando prevalentemente reflui zootecnici.

OBIETTIVI

  • Favorire l'approvvigionamento e l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia.

AMBITO TERRITORIALE DI APPLICAZIONE

  • L’ambito territoriale interessato dall’applicazione del bando è rappresentato dall’intero territorio regionale del Veneto.

BENEFICIARI DEGLI AIUTI

  • Imprenditori agricoli ai sensi dell’articolo 2135 del codice civile.


CRITERI DI AMMISSIBILITÀ

I SOGGETTI AL MOMENTO DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DEVONO:

  • a. essere iscritti nel Registro Imprese presso la CCIAA;
  • b. condurre l’UTE ubicata nel territorio regionale oggetto dell’intervento;
  • c. essere imprenditore agricolo in classe OTE (Ordinamento Tecnico Economico) generale 4, 5 o 7, ai sensi del Reg. Ce n. 1242/2008;
  • d. rispettare le condizioni previste dal regolamento (UE) n. 1407/2013 in tema di controllo del massimale degli aiuti concedibili nell’arco di tre esercizi finanziari e del cumulo degli aiuti concessi a norma di altri regolamenti soggetti al de minimis.

INTERVENTI AMMISSIBILI

AI FINI DELL’AMMISSIBILITÀ DELLE SPESE, SONO RICONOSCIUTI I SEGUENTI INTERVENTI:

  • a. costruzione, ristrutturazione di impianti per la produzione e la vendita di energia.
    Per impianto di produzione e di vendita di energia si intende l’insieme delle strutture e impiantistica strettamente funzionale allo scopo;
  • b. acquisto o sviluppo di programmi informatici.

CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ DEGLI INTERVENTI

  • a. Intervento realizzato, ubicato/detenuto all’interno del territorio regionale
  • b. Le attività di diversificazione devono svolgersi nel rispetto delle condizioni e dei limiti previsti dalle normative vigenti in materia di attività connesse
  • c. L’intervento è realizzato nel rispetto dei limiti di spesa minimi indicati al paragrafo 4.3 (limiti stabiliti all’intervento e alla spesa) e del punteggio minimo indicato al paragrafo 5.1 (criteri di priorità e punteggi)
  • d. Gli interventi devono essere realizzati in superfici di proprietà del richiedente o in affitto con contratto regolarmente registrato con scadenza non antecedente alla data di conclusione del periodo di stabilità delle operazioni finanziate
  • e. Impianti per la produzione di energia destinata alla vendita e che impieghino prevalentemente reflui zootecnici
  • f. Rispetto dei criteri minimi di efficienza previsti dalla normativa vigente in materia ossia impianti che dimostrino di utilizzare una quota minima di energia termica pari a 40 % della producibilità annua.
  • g. Impianti di potenza installata pari o inferiore a 1 MW.
    Tale potenza è intesa:
    • potenza elettrica del cogeneratore, nel caso di impianti che prevedono la combustione del biogas, della biomassa e del syngas, finalizzati alla produzione di energia elettrica;
    • potenza termica della caldaia che produce esclusivamente energia termica;

TUTTE LE CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ DEGLI INTERVENTI DEVONO ESSERE MANTENUTE FINO AL TERMINE DEL PERIODO DI STABILITÀ DELLE OPERAZIONI.

IMPEGNI A CARICO DEL BENEFICIARIO

Il soggetto interessato deve rispettare le seguenti prescrizioni:

  • a. le iniziative e gli strumenti informativi attivati nell’ambito e a supporto degli interventi finanziati, anche in relazione agli eventuali obblighi specifici di informazione a carico dei soggetti beneficiari (cartelloni e targhe informative, materiali e supporti informativi….) sono realizzati secondo le apposite Linee guida regionali;
  • b. presentazione ogni anno per il periodo di stabilità delle operazioni, del documento asseverato e giurato, redatto secondo le disposizioni e la modulistica prevista dalla normativa regionale vigente, attestante che la produzione di energia è ottenuta impiegando prevalentemente reflui zootecnici (quota superiore al 50% di refluo espresso su tonnellata tal quale su base annua);
  • c. stipula della garanzia fideiussoria assicurativa o bancaria di importo pari alla perizia di stima, maggiorata per spese tecniche fino al 10% e oneri fiscali con data pari o antecedente all’inizio lavori.
    La fideiussione dovrà risultare conforme alla D.G.R. n. 453/2010 e s. m. e i. (D.G.R. n. 253/2012);
  • d. installazione di un sistema di contabilizzazione dell’energia termica compatibile con le norme UNI-EN, a monte delle utenze destinatarie del cascame termico.

VINCOLI E DURATA DEGLI IMPEGNI

A partire dal pagamento del saldo al beneficiario, deve essere rispettato un periodo di stabilità dell’operazione, secondo quanto previsto alla sezione II, par. 2.8.1 degli indirizzi procedurali generali del PSR di durata pari a:

  • a. 5 anni per la costruzione e ristrutturazione impianti
  • b. 3 anni per acquisto o sviluppo di programmi informatici.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammessi i costi sostenuti per la costruzione e la ristrutturazione di impianti, l’acquisto o sviluppo di
programmi informatici per la produzione e la vendita di energia previsti al paragrafo 3.1 e le spese generali
nei limiti e condizioni stabilite dal documento di indirizzi procedurali generali del PSR.

ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI

I termini per la realizzazione degli investimenti ammessi e la presentazione della richiesta di saldo, a decorrere dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto (BURV) del decreto di concessione dell’aiuto da parte di AVEPA, sono i seguenti:

  • Ventiquattro mesi per la costruzione e la ristrutturazione impianti per la produzione e la vendita di energia
  • Sette mesi per acquisto o sviluppo di programmi informatici.

RISORSE

Importo finanziario a bando
L’importo messo a bando è pari a € 4.000.000,00 di euro.

Aliquota ed importo dell’aiuto

I contributi, calcolati sulla spesa ammessa, sono così modulati tenuto conto della possibilità di fruire di incentivi all’esercizio:

INCENTIVI.VENETO.PSR.641 800

LIMITI STABILITI ALL’INTERVENTO E ALLA SPESA

L’importo minimo di spesa ammissibile per domanda è pari a 8.000,00 € nelle zone montane e a 15.000,00 € nelle altre zone.

  • Agli aiuti previsti dal presente intervento si applicano le condizioni di cui al regolamento n. 1407/2013 “aiuti de minimis” e l’importo complessivo degli aiuti concessi al beneficiario non potrà superare i 200.000,00 euro nell’arco di tre esercizi finanziari.
    Si applicano i limiti e le condizioni previste al paragrafo 5.4 degli Indirizzi Procedurali Generali.

MAGGIORI INFORMAZIONI

Chiedi
Informazioni
Chiedi
Appuntamento
a Venezia
Chiedi
Appuntamento
a Milano
Chiedi
Appuntamento
in altre città
Sei un
Professionista?
Collabora con noi


DESIDERI RICEVERE INFORMAZIONI PERSONALIZZATE?

SERVIZO.RICERCA.AGEVOLAZIONIFINANZIARIE 1

Scopri di più sui
servizi in abbonamento


VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE IN ALTRE REGIONI?

VISITA IL NOSTRO SITO NAZIONALE:  www.italiacontributi.it

Logo italiaContributi.it


Chiedi Informazioni
Per richieste di appuntamento urgenti potete contattarci direttamente al 328 8080996 - 340 1593 207


Iscriviti alla
Newsletter


© Copyright - ITALIA CONTRIBUTI S.R.L.
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione.

Se vuoi ripubblicare questo articolo sul tuo blog o sito internet puoi farlo citando la fonte, inserendo la dicitura "Questo articolo è stato originariamente pubblicato sul sito web www.italiacontributi.it" e includendo un link attivo diretto alla pagina dell'articolo.

FINANZIAMENTI DA PRIVATI

FINANZIAMENTI PRIVATI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA' E PER INVESTIMENTI: FINO A € 500.000 per le micro, piccole, medie impre

nuovi finanziamenti agevolati 2019 PER LIQUIDITà E INVESTIMENTI

PRE-FATTIBILITA' GRATUITA

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

FINANZIAMENTI AGEVOLATI

VENETO FINANZIAMENTI AGEVOLATI A PMI INDUSTRIA ARTIGIANATO COMMERCIO E SERVIZI

VUOI UN APPUNTAMENTO PER CONSULENZA PROFESSIONALE?

FINANZIAMENTO SU ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVE IMPRESE

VENETO NUOVE IMPRESE

PRESTITO PER SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

CERCA

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO.2017.250

VOUCHER DIGITALIZZAZIONE DELLE PMI

mise voucher digitalizzazione pmi

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

ACCOGLIENZA MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

Ministero.Interno.Prima.Accoglienza.MinoriStranieri.Non.Accompagnati 2017

AZIENDE VITTIME DI MANCATI PAGAMENTI

finanziameti.alle.pmi.vittime.di.mancati.pagamenti

FONDI BEI PER LE IMPRESE 2018

FINANZIAMENTI FONDI BEI 2018 PER LE PMI

Finanziamenti agevolati alle imprese del settore turismo

VENETO FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE DEL SETTORE TURISMO

NUOVI CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0

NO PROFIT ONLUS ECONOMIA SOCIALE

MISE ECONOMIA SOCIALE

SMART & START ITALIA

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2017 2018

SELFIEMPLOYEMENT

SELFIEMPLOIEMENT aprile 2017

BANDI EUROPEI, SME Instrument di Horizon 2020

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

promozione dell'export

veneto promozione export

FONDI BEI

FONDI.BEI.2017

PSR VENETO: NUOVE MISURE APERTE

veneto psr 2017

Veneto: POR Programma Operativo Regionale

por

Veneto: F.A.R.E.

veneto.fare

Iscriviti alla Newsletter gratuita

Maggiori informazioni

RICHIEDI INFORMAZIONI

 

CERCA

Iscriviti alla Newsletter gratuita

NUOVA SABATINI TER

FONDI EUROPEI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE
fino a 12.500.000 euro

FONDI BEI

FONDI.BEI

PER LE IMPRESE ITALIANE

CHIEDI INFORMAZIONI

 

PSR Piano di Sviluppo Rurale

VENETO.PSR 250

Internazionalizzazione: Programmi di inserimento sui mercati esteri

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI

START UP NUOVE IMPRESE

finanziamenti a tasso zero

fino a 1.500.000

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA.250

Chiedi informazioni

 

Ismea: Subentro e Ampliamento in Agricoltura

INTERREG ITALIA-SLOVENIA 2014-2020

interreg.italia.slovenia.250

Iscriviti alla Newsletter gratuita

Iscriviti alla Newsletter gratuita

Maggiori informazioni

PARTNER

INFORMAZIONI

MOSTRA AGEVOLAZIONI VIGENTI NAZIONALI

VISITA ITALIA CONTRIBUTI

VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER ALTRE REGIONI?

logobisbordino.250

CLICCA E VEDI LE ALTRE REGIONI

Maggiori informazioni

RICHIEDI INFORMAZIONI

 

Iscriviti alla Newsletter gratuita